I contratti di web o digital marketing

Indice
contratti di web marketing

Cos’è un contratto di web marketing?

Un contratto di web o digital marketing è un accordo legalmente vincolante tra l’agenzia e il cliente che si avvale dei suoi servizi. Esso delinea le responsabilità e i diritti di entrambe le parti. Il web marketing o digital marketing comprende tutte quelle attività finalizzate a migliorare la conoscenza o anche la reputazione di un prodotto, servizio o azienda sul web. Per raggiungere l’obiettivo, l’agenzia può condurre le seguenti attività:

  • SEO (search engine optimization) che consiste nell’attuare tutte quelle misure utili a posizionare un sito web sui motori di ricerca, migliorandone il posizionamento;
  • Gestire campagne pubblicitarie ADWORDS;
  • Gestione della parte social: canali facebook, twitter e Youtube;
  • Offerta di servizi di lead generation, relativo alla generazione di un flusso di dati profilati acquisito dagli utenti;
  • Remarketing, ovvero posizionare annunci sul web per raggiungere gli utenti che hanno precedentemente visitato ed interagito con il sito del cliente e convincerli all’acquisto;
  • Accordi di affiliazione con gestori di siti web o influencers per la segnalazione del sito del cliente.

La gestione della pubblicità online può avvenire quindi attraverso una molteplicità di attività e diversi canali digitali. Se offri un’ampia gamma di servizi di web marketing è sicuramente una buona idea procurarti un modello di contratto. In questo modo sarai in grado di modificare facilmente i servizi che stai fornendo.

La struttura dei contratti di web marketing


Le condizioni generali

Il mio approccio prevede la predisposizione di un contratto che contiene le condizioni generali ed una serie di allegati con le condizioni specifiche che disciplinano i singoli servizi. I contratti di web marketing regolano la fornitura dei servizi da parte dell’agenzia al cliente e disciplinano le principali obbligazioni a carico di ciascuna parte.

Le condizioni particolari o specifiche

Le condizioni particolari non sono altro che i singoli contratti relativi a specifici servizi che possono essere attivati di volta in volta a seconda delle esigenze del cliente. I singoli allegati o condizioni particolari di contratto disciplinerebbero quindi nel dettaglio i servizi SEO, la gestione dei social media, l’attività di lead generation, il remarketing, pay per click, pubblicazione di articoli su siti e blog.

Quali sono gli aspetti più delicati e fonte di maggiori rischi?

Senza pretese di esaustività, possiamo citare alcuni aspetti che richiedono particolare attenzione. Inizierei dalla proprietà intellettuale dei materiali che l’agenzia pubblica online. Qualora sia il cliente a fornire tali materiali, è sicuramente opportuna una clausola di manleva per eventuali pretese avanzate da terzi. Se i materiali vengono creati dall’agenzia, i diritti potranno essere trasferiti al cliente una volta che siano stati completati i pagamenti. Suggerirei ai clienti di imporre all’agenzia la riservatezza sui materiali forniti (intesi come notizie afferenti al business). Un ulteriore aspetto riguarda il trattamento e la raccolta dei dati personali, a cui bisogna prestare particolare attenzione soprattutto con l’introduzione del Regolamento generale sulla protezione dei dati 2016/679 “GDPR”.


Cosa non può assolutamente mancare in un contratto di digital marketing?

Se offri servizi di web marketing ai tuoi clienti, hai bisogno di un accordo solido che ti tuteli. Ma cosa dovrebbe includere? Sicuramente è opportuno chiarire gli obiettivi delle campagne marketing, le metriche specifiche della campagna devono essere stabilite a monte in modo da gestire le aspettative del cliente. Quindi, ecco cosa dovresti includere nel tuo prossimo contratto di webmarketing  per non correre rischi:

  • Descrizione dettagliata dei servizi che si vanno ad erogare; chiarire i ruoli, le responsabilità e gli obblighi di entrambe le parti coinvolte. Ciò significa delineare cosa comporterà lo svolgimento delle attività e cosa potrà ottenere il cliente. Ad esempio, nel contratto è opportuno specificare se l’agenzia gestirà o meno l’attività di analisi della concorrenza, includendola di conseguenza nell’allegato tecnico o nelle condizioni specifiche di contratto. La buona stesura del contratto di marketing digitale è legata al livello di dettaglio. Dovresti anche chiarire chi è responsabile di fornirti le informazioni necessarie a completare ogni attività e progetto e quando ne hai bisogno. Aggiungi dettagli sull’ambito delle attività per evitare che il tuo cliente continui a cambiare il progetto o ad aggiungere più lavoro, altrimenti rischi di non raggiungere i tuoi obiettivi e di non rispettare le scadenze.
  • Modalità di pagamento e tempistiche: stabilisci tu come e quanto essere pagato, se a obiettivi o con tariffa oraria, anche in base alla durata della campagna di marketing. Comunque tu voglia strutturare i tempi di pagamento, ricorda di chiedere un anticipo prima dell’inizio dei lavori, discutere il rimborso delle spese e concordare un termine per il pagamento delle fatture e cosa succedere nell’ipotesi di ritardo.
  • Disciplina la proprietà intellettuale dei contenuti.
  • Riservatezza delle informazioni scambiate.
    Entrambe le parti dovranno concordare la gestione delle informazioni riservate. La riservatezza è importante per proteggere le tue informazioni e i tuoi segreti commerciali. La sottoscrizione di un accordo di riservatezza e di una clausola di non concorrenza ti potrà tutelare in questo senso.
  • Risoluzione del contratto. Ogni accordo di digital marketing includerà una sezione relativa alla risoluzione del contratto. Di regola il contratto termina in una certa data, tuttavia ci possono essere casi di risoluzione anticipata, ad esempio in caso di inadempimento della controparte.

Richiedi una consulenza