logo
Copyright Qode Interactive 2016
Definizione di diritto all'oblio. Il diritto all'oblio e la sua evoluzione.
1957
post-template-default,single,single-post,postid-1957,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-9.1.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2,vc_responsive,it

20 lug Avvocato tutela diritto all’oblio: una definizione di diritto all’oblio.

Definizione di diritto all’oblio.

Il diritto all’oblio è il diritto ad ottenere dal Titolare del trattamento la cancellazione dei propri dati personali in presenza di una serie di presupposti indicati all’articolo 17 del Regolamento Europeo 2016/679. Tuttavia si tratta di un utilizzo improprio dell’espressione “Diritto all’oblio”. Per quanto riguarda l’articolo 17 del GDPR preferisco parlare di diritto alla “cancellazione dei dati”. Il significato di diritto all’oblio è molto più articolato.

 

definizione di diritto all'oblio

 

Prima che il GDPR introducesse una definizione di diritto all’oblio, la giurisprudenza era già intervenuta da anni sul tema. Secondo Cassazione civile sez. III 09 aprile 1998 n. 3679 il diritto all’oblio risponde all’interesse di ogni persona a non restare indeterminatamente esposta ai danni ulteriori che arreca al suo onore e alla sua reputazione la reiterata pubblicazione di una notizia in passato legittimamente divulgata. Si tratta del diritto della persona a che certe vicende della propria vita, che non presentino più i caratteri dell’attualità, ovverosia che siano più suscettibili di soddisfare un interesse apprezzabile della collettività a conoscerle, non trovino più diffusione da parte dei media.

 

L’evoluzione del diritto all’oblio

Col passare del tempo la definizione di diritto all’oblio è stata ulteriormente ampliata fino ad includere la lesione dell’identità personale del soggetto, quindi non solo diritto alla cancellazione dei propri dati, ma anche in senso positivo ed attivo quale diritto dinamico volto alla contestualizzazione, all’aggiornamento, integrazione dei dati contenuti in un articolo, collegando i fatti con altre informazioni successivamente pubblicate concernenti l’evoluzione della vicenda.

 

Per leggere la mia risposta su Quora: https://it.quora.com/Il-nuovo-Regolamento-generale-sulla-protezione-dei-dati-personali-rappresenta-uno-sforzo-enorme-da-parte-dell-Unione-Europea-di-cercare-di-armonizzare-la-normativa-in-materia-di-protezione-dei-dati-personali-Che/answer/Marco-Bigarelli?__filter__&__nsrc__=2&__snid3__=4843373970

Se vuoi approfondire il tema relativo alla rimozione di contenuti e dati personali indesiderati dal web, leggi gli articoli che seguono:

  1. Come chiedere la rimozione di notizie che mi riguardano.
  2. Una definizione di diritto all’oblio.
  3. Rimozione contenuti online e tutela della reputazione.
  4. Cancellazione dei dati personali dal web.
  5. Rimozione di articoli da Google.
  6. Come rimuovere materialmente contenuti da Google.
  7. Assistenza legale diritto all’oblio e tutela della reputazione.

 

Invia richiesta
Avv. Bigarelli
marcobigarelli@hotmail.it
No Comments

Post A Comment