logo
Copyright Qode Interactive 2016
GDPR e compliance: cosa deve fare l'impresa per adeguarsi al GDPR? - Lawgeek - Consulenza e redazione contratti digitali per e-commerce e siti internet
1488
post-template-default,single,single-post,postid-1488,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-9.1.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2,vc_responsive,it
 

GDPR e compliance: cosa deve fare l’impresa per adeguarsi al GDPR?

22 nov GDPR e compliance: cosa deve fare l’impresa per adeguarsi al GDPR?

Quali sono i passi da intraprendere per ottemperare alle previsioni legislative contenute nel GDPR? Come adeguarsi al GDPR?

Valutare i seguenti punti:

  1. obblighi informativi verso gli utenti interessati al trattamento;
  2. acquisizione dei consensi;
  3. rispetto dei requisiti necessari per avvalersi di basi giuridiche alternative che giustifichino il trattamento in assenza di consenso;
  4. tenuta del registro dei trattamenti;
  5. nomina del responsabile della protezione dei dati personali;
  6. nomina dei responsabili del trattamento dei dati;
  7. nomina dei subresponsabili del trattamento;
  8. stipula accordi di contitolarità del trattamento;
  9. approvazione della valutazione d’impatto;
  10. adempimenti necessari a trasferire i dati all’estero;
  11. rispetto dei diritti degli interessati;
  12. applicazione misure di sicurezza;
  13. notifica e comunicazione di eventi di data breach;
  14. comunicazione di una violazione dei dati personali all’interessato;
  15. consultazione preventiva con l’autorità garante.


Quali nuovi elementi deve contenere l’informativa privacy?

Ferma restando la necessità di una maggiore chiarezza del testo e maggiore facilità di consultazione, rispetto alle informative redatte in data antecedente a quella di efficacia del Regolamento UE 2016/679, le nuove privacy policyti devono contenere:

  1. l’indicazione della base giuridica del trattamento;
  2. il termine di conservazione dei dati;
  3. l’indicazione dei nuovi diritti degli interessati e i dati di contatto del DPO.

Per richiedere una consulenza su come adeguarsi al gdpr, contatta lo studio

No Comments

Post A Comment